"Come fondatori del Voice Dialogue, siamo molto grati a Franca Errani per aver introdotto il nostro lavoro in Italia. Lei è un'insegnante e una facilitatrice ispirata e ispirante"
(Hal Sone e Sidra Stone, Albion California, Novembre 2010)

 

Sono Franca Errani e questo è il mio sito "personal-professionale". La parte professionale, più completa, è esposta nel sito www.innerteam.it; qui, voglio interfacciarmi con te che leggi in modo più personale esponendoti parte dei miei interessi di vita - che spesso si intrecciano anche col mio percorso professionale.

Sono nata a Bologna il 13 settembre 1949; sono nata vecchissima e serissima e questo, da un certo momento in poi, mi ha permesso di ringiovanire assai, cosa che sta continuando ad accadere, anche se magari da fuori non si vede. La cosa mi piace. Ah, mi piace anche il mese di settembre che (complice la mia data di nascita) trovo splendidamente dorato e nebbioso (vivo in Romagna….).

Dopo gli studi classici (un “classico” per una famiglia come la mia) e studi più o meno scriteriati nel campo della Fisica, in cui mi sono persino laureata, un clamoroso incidente in auto, con tanto di scontro frontale sognato la notte prima, mi ha defibrillato da una realtà che vivevo in modo automatico e mi ha permesso di dare una svolta alla mia vita di “figlia del padre”; mi sono sposata e ho avuto due figli - ora due giovani uomini – e in seguito anche due nipotine.

Sono diventata presto una teorica del "precariato permanente" e ho fatto tantissime esperienze lavorative nei campi più diversi, pervasa da una sorta di irrequietezza che mi portava, ogni volta che un'esperienza mi sembrava "completa" (qualsiasi cosa voglia dire) ad alzare lo sguardo e a cercare o più spesso a essere cercata da nuove...  "intraprese".

Questa irrequietudine era la ricerca della strada che avesse un cuore per me. Infatti si è placata quando, sulla mia strada, ho trovato il Voice Dialogue. In realtà un primo allineamento era iniziato qualche anno prima, grazie al percorso junghiano fatto a Bologna con la dottoressa Paola Galletti, sensibile guida al mondo dei sogni. Un secondo timido passo era stato compiuto con la scoperta (grazie a un sogno) del mondo dei Tarocchi, in cui mi ero tuffata con ritrovata esuberanza; il terzo passo era avvenuto grazie alla riscoperta del mio corpo, attraverso la Scuola di Rio Abierto, con il suo (allora pionieristico) trio di insegnanti: Claudia Casanovas, Enzo Rossi e Clotilde Robustelli. Tre passi che mi stavano riportando verso di me.

Il Voice Dialogue è arrivato a dare armonia e ordine, ricerca a divertimento, senso e direzione a tutto questo. In breve, mi sono formata e ne ho fatto la mia professione. Da quel momento in poi - siamo nel 1992 -  in ogni giorno della mia vita i due fili – personale e professionale - si sono intrecciati: un sogno, una lettura, una musica; un incontro, un colloquio, un "insight"... tutto si trasforma e diventa materia viva. Creo corsi, percorsi, che nel tempo si strutturano in maniera fluida e fisiologica; integro il lavoro corporeo nel mio modo di insegnare: da brava cinestesica, non posso non dare al corpo il giusto rilievo. Insieme a me le persone riscoprono il piacere di sentirsi, ascoltarsi, ampliare, attraverso il gesto, la danza, la voce, anche la propria vita.

A cascata, mi sono messa a tradurre libri relativi al Voice Dialogue e poi mi sono anche permessa di scriverne, sempre sul VD e “dintorni”… amo anche scrivere storie più o meno brevi e articoli; disegno vignette più o meno riuscite ed elaboro le foto con le varie “app” che ho scoperto da poco.

Che altro dirvi? Abito con mio marito Giovanni Civita a Lugo, in Romagna. La dimensione del paese mi si addice. Certo, amo molto la mia città, Bologna, camminare sotto i suoi portici, nelle sue piazze, lasciarmi accarezzare dal rosso dei suoi mattoni. Ma la vita di paese... le biciclette; i campi coltivati tutt’intorno; le piccole trattorie con i tavoli sotto "la pioppa"; i ritmi lenti; le uova del contadino; il mercatino biologico ogni venerdì sotto al Pavaglione; le passeggiate attorno al laghetto su cui si affaccia il mio studio, a Cotignola...  Ringrazio la Romagna che mi ha accolto e Giovanni che torna a casa con ciuffi di insalata fresca, e mi sorride sulla porta.

 

Copyright 2018 Franca Errani by Barbara